Carrello

carrello
Il carrello è vuoto.

Fonoassorbenti (materiali fonoassorbenti)

Materiali fonoassorbentiI materiali fonoassorbenti vengono utilizzati in ambito archtettonico ed edilizio per correggere le caratteristiche dell'onda sonora soprattutto in termini di riverbero ossia per modulare la velocità e qualità di risposta sonora dell'onda acustica allorchè questa viene a contatto con una determinata superfice con caratteristiche intrinseche di assorbimento e riflessione sonora. Inoltre l'utilizzo di materiali fonoassorbenti in concomitanza con elementi fonoisolanti risponde alle esigenze tipiche dell'insonorizzazione di macchinari e locali e di controllo del rumore.

Come abbiamo visto nel paragrafo dedicato all'assorbimento acustico, questo si realizza attraverso differenti modalità: assorbimento acustico per porosità, per risonanza di membrana, per risonanza di cavità. Nella maggior parte dei casi i materiali fonoassorbenti in senso stretto agiscono soprattutto attraverso il principio dell'assorbimento per porosità, mentre l'assorbimento per risonanza di membrana e/o di cavità si realizza attraverso elementi strutturali complessi.

 

Materiali fonoassorbenti porosi

Gli assorbenti acustici porosi sfruttano il principio di dissipazione del suono/rumore in calore attraverso moti convettivi e a loro volta si possono distinguere in fonoassorbenti fibrosi e materiali fonoassorbenti a celle aperte.

 

Materiali fonoassorbenti fibrosi

Lana di vetro

E' un silicato amorfo, derivato dal vetro, che è commercializzato sotto forma di rotoli, materassini e pannelli fonoassorbenti, possiede un'alta capacità di inglobare aria attraverso una corposa struttura lanuginosa e pertanto di disperdere in calore l'onda sonora. Certamente tra i migliori materiali fonoassorbenti. Ottima anche come isolante termico. Un prodotto relativamente economico ed altamente efficiente nella riduzione del rumore.

Lana di Roccia

Possiede caratteristiche similari alla lana di vetro e deriva da uno speciale procedimento estrattivo che riguarda la roccia vulcanica. Ha caratteristiche ignifughe superiori a quelle della lana di vetro. Si rinviene sotto forma di pannelli e rotoli.

Sughero

Certamente il miglior materiale assorbente acustico esistente in natura. Da preferire alla lana di vetro e a quella di roccia tutte le volte in cui si intendono assecondare esigenze di natura ecologica e salutistica senza badare a spese. Acquistabile sotto forma di materassini o di pannelli fonoassorbenti.

Truciolato di legno

Il legno truciolare è realizzato attraverso l'accorpamento di fibre legnose derivanti dagli scarti della lavorazione del legno che vengono pressate e incollate tra loro fino a formare pannelli rigidi e resitenti. Si ottiene un prodotto con discrete doti fonoassorbenti e fonoisolanti.

Moquette e tappeti

Trattasi di manufatti in tessuto naturale (lana, linoleum, canapa, juta, fibra di cocco) ovvero realizzati su base acrilca, soprattutto nel caso della moquette. Tappeti e moquettes sono comunemente utilizzati per l'arredamento di case e spazi commerciali e contribuiscono significativamente nel conseguimento di determinati standard di comfort acustico.

Tendaggi

Le tende realizzate in stoffa o in altri tessuti naturali o sintetici contribuiscono a schermare l'onda sonora migliorando le caratteristiche riverberanti del suono al fine di una migliore fruizione degli spazi.

 

Materiali fonoassorbenti a celle aperte

Poliuretano espanso

E' un polimero che ha ottime caratteristiche di materiale assorbente acustico da impiegare sia nel riempimento di intercapedini per aumentare la prestazione fonoisolante delle pareti, sia a vista per rispondere ad esigenze di miglioria del comfort acustico di ambienti abitativi ed insediamenti umani civili e commerciali. Si presta ad applicazioni tecniche differenziate a seconda delle sue versioni produttive (liscio,bugnato,piramidale). Prodotto in materassini morbidi. il poliuretano può essere insufflato per riempire intercapedini e facilmente lavorato se usato sotto forma di schiuma poliuretanica, rispondendo a molteplici esigenze di fonoassorbimento.

Melammina espansa

Materiale fonoassorbente leggero e flessibile, originato da resine o foam acrilici, che rispetto al poliuretano espanso risponde meglio ad esigenze antincendio essendo un prodotto ignifugo ad alta classificazione.

Vermiculite espansa

E' un minerale che sottoposto a cottura si espande notevolmente acquisendo notevoli proprietà isolanti. Da utilizzare per insufflaggi ovvero per la realizzazione di intonaci fonoassorbenti.

Perlite espansa

Silicato di origine vulcanica che al pari della vermiculita può essere utilizzato come coibente acustico per riempire intercapedini o costituire intonaci fonoassorbenti.

Argilla espansa

prodotto naturale sottoposto a cottura ad alta temperatura ottimo sia per la realizzazione di intonaci che per la creazione di blocchi dalle spiccate caratteristiche di fonoassorbenza.

 

Altri assorbenti acustici secondari i: polietilene espanso, polistirene espanso (polistirolo)

 
Fonoisolanti
  • fonoassorbenti

  • assorbenti acustici

  • rumore assorbito

  • lana di vetro

  • poliuretano espanso

  • lana di roccia

  • tendaggi assorbenti

  • moquette acustica

  • assorbenti sonori

  • fono assorbenti

  • vermiculite

  • assorbenti rumore

  • intonaco assorbente

  • melammina

  • materiali assorbenti